giovedì 8 giugno 2017

Minniti, la sfida alle Ong: «Portate i salvati in altri Paesi Ue»

Il ministro spiega al Corriere: «Un’ipocrisia dire: salvo una vita in mare, ma che fine fa poi quella vita è un problema di un solo Paese. L’Italia»
Farà discutere e scatenerà reazioni l’intervista del ministro dell’Interno Marco Minniti a Milena Gabanelli per il Corriere della Sera [qui]
Nel lungo dialogo su immigrazione, Libia e sicurezza Minniti fa il punto anche sulle Ong: «Io vorrei che una nave, una soltanto, si dirigesse in un altro porto europeo, certo non risolve i nostri problemi ma sarebbe il segnale di un impegno solidale dell’Europa. Io mi batterò per questo, perché è inaccettabile separare il momento del soccorso da quello dell’accoglienza, ed è un’ipocrisia dire: salvo una vita in mare, ma che fine fa poi quella vita è un problema di un solo Paese. L’Italia». 
Lui dice che si batterà, ma come dare fiducia ad un governo di esecutori che ci hanno ridotti a questo punto? Il ministro, oltre ad essere una voce isolata, forse sta raccogliendo gli echi del disagio e del malcontento sempre più diffusi. Attendibilmente a fini elettorali...

28 commenti:

irina ha detto...

Questo approccio rientra in quello che si diceva ieri: costoro partono dall'azione e poi chi s'è visto, s'è visto.
In principio erat Verbum, dice San Giovanni;questo significa per noi, che abbiamo dei limiti di apprendimento e comunicazione cioè, non siamo come Dio, Uno e Trino, Onnipotente ed Onniscente, significa dunque per noi che, prima di fare, è meglio pensare. Pensare a quello che stiamo per fare, a come lo faremo,quando e per quanto tempo lo faremo, quali saranno le conseguenze per noi stessi, per quelli che ci sono intorno, quali saranno le conseguenze per coloro per i quali vogliamo fare. Cioè, prima pensare, il giusto naturalmente, ma anche superficialmente può bastare. Poi si fa, si assumono le proprie responsabilità, verso se stessi, verso coloro che ci sono affidati per famiglia, per cultura, per religione e verso anche, tutti coloro che invitiamo ad entrare, ai quali come minimo abbiamo il dovere, come ospitanti, di offrire B&B, almeno per tre giorni; infatti un vecchio detto dice che dopo tre giorni l'ospite diventa un peso. Allora quando uno si imbarca nel trasbordo dell'Africa, del Medio Oriente e del Lontano Oriente sull'itale sponde, oltre visualizzare l'ebrezza dell'andar per mare con sopra una coperta di stelle, ha visualizzato il ventaglio delle conseguenze terrestri di queste AZIONI? No. Di solito gli azionisti il ventaglio delle conseguenze non lo visualizzano. Perché? Perché pensare è faticoso,può far entrare in urto con altri, è qualcosa che facilmente si demanda a chiunque, pur di non entrare in conflitto con nessuno. Gli azionisti sperano che la quantità delle loro azioni a raffica copra, prima o poi, la pochezza dei loro pensieri e non se ne parli più. Ma non è così, infatti i nodi vengono al pettine. Sempre. Quindi tutta la fatica che si è fatta nel coprire azione sventata, con azione sventata, poi la si deve rifare tutta a ritroso per scoprire le fessure dalle quali è entrato il vento. Ora il ministro dell'interno del governo Gentiloni, si è posto delle domande sulla sorte della vita dei naufraghi(?) portati con navi da crociera in salvo. In Italia. Ministro dell'interno, ne parli col primo ministro. Se il primo ministro non avrà parole, com'è facile immaginare, cerchi, in questo lungo governo a singhiozzo, espressione del presidente emerito, chi ha deciso queste AZIONI di trasbordo. Bussi e chieda. Il presidente emerito sembra in pieno comando della situazione, saprà darle tutte le risposte ai problemi di coerenza morale che ora la turbano. Noi siamo solo coloro che, senza volere, stanno mettendo una pezza alla AZIONI svenate di chi fa il gradasso fuori casa, sulla pelle di chi, a casa, ne porterà il peso.

fabriziogiudici ha detto...

Farà discutere, come l'affermazione della Serracchiani sul fatto che, da una certa prospettiva, lo stupro commesso da un rifugiato ha delle aggravanti, e poi la discussone finirà lì.

Anonimo ha detto...

L'emerito (presidente a tutti gli effetti) fa parte dell'esclusivo club che organizza il tutto per completare il piano Soros-Kalergi di cancellare l'unità socio culturale, religiosa ed etnica dell'Europa, fra tot anni saremo tutti negroidi indistinguibili, altro che pura razza ariana, vale per tutto il Mediterraneo, se non ci fosse sotto un fiorente giro di interessi miliardari, gli sbarchi cesserebbero domani.

Anonimo ha detto...

Cara Maria,
la ragione è che dopo aver fatto entrare indiscriminatamente centinaia di migliaia di immigrati irregolari, praticamente tutti NON profughi - come da dati ufficiali - e avere in moltissimi casi dato loro vitto, alloggio e relax spendendo miliardi di euro e togliendoli agli italiani bisognosi, sanno che presto, anche per tale ragione, non avranno più il comando, non solo del governo italiano, ma neanche di tante realtà comunali che magari hanno da sempre amministrato.
Ricordo infatti che domenica si svolgerà il primo turno delle elezioni amministrative, nel silenzio generale dei media... chissà perché... e Renzi infatti si è già affrettato a dichiarare che questa tornata elettorale non sarà un test politico. Due più due fa quattro a casa mia.

Attendiamo e preghiamo fiduciosi, dunque.

Viva la nostra Patria, che vogliamo che si ridesti...

Anonimo ha detto...

Alla vostra cortese attenzione,

Questa sinistra che vuole chiudere le chiese (si rischia mooolto meno!) per aprire le moschee, è di un'idiozia vergognosa e abissale, e si priva così di ogni credibilità e coerenza su quella laicità che ha ancora la faccia tosta di pretendere di avere.
Per questa gente, oramai uscita di senno, uno scrupoloso cristiano praticante è un pericoloso fanatico bigotto da combattere con ogni mezzo, mentre invece uno scrupoloso islamico praticante è invece solo un innocuo buon religioso da incentivare costruendogli più moschee possibile, quando è solo il corano a ordinare espressamente di perseguitare e uccidere i suoi "infedeli", mentre invece il vangelo al contrario dice di pregare addirittura per i propri nemici.
Quindi è solo il corano ad incitare all'odio, ed è solo la sua scrupolosa osservanza ad essere pericolosa; leggere per credere, e nessuno può negare questo fatto.
Questa sinistra però è talmente impregnata di anticlericalismo da allearsi con la peggiore gente pur di ottenere i suoi scopi (aborto, divorzio, omosessualità, droghe, eutanasia, ecc.) a costo di scavarsi la fossa con le sue stesse mani!
Karl Marx diceva che la religione sarebbe l'oppio dei popoli, e forse questa sinistra pensa che si riferisse al solo cristianesimo, mentre si sa, l'islam non è l'oppio (quelli sono altri!) ma è invece l'hashish dei popoli (e poi se la prendono con l'alcol, cioè come il mitragliatore che accusasse la pistola di essere più pericolosa di lui, ed è da hashish che deriva la parola assassino!), e l'hashish, è risaputo, specialmente alla sinistra piace moltissimo!
I propri pusher, del resto, bisogna pur trattarli bene, vorrai mica inimicarti e perderti i fornitori! Dato che in fondo sei in debito con loro!
Quindi non più una laica falce e martello, ma una più moderna ed etnica mezzaluna e martello! Cioè il partito dei sottomessi lavoratori filo-islamici!
Distinti Saluti,
Taddeo Serale..

Agostino ha detto...

Un pò OT ma una notizia positiva fa bene, soprattutto per le martoriate Filippine. E allora mentre i musulmani ammazzano e distruggono, i cristiani edificano

http://sspx.org/en/news-events/news/philippines-consecration-new-church-sspx-novitiate-brothers-30298

Anonimo ha detto...

La dice lunga: la squadra dell'Arabia Saudita rifiuta il minuto di silenzio per le vittime di Londra.

https://uk.sports.yahoo.com/news/saudi-arabia-football-team-fail-121500604.html

Anonimo ha detto...

http://voxnews.info/2017/06/07/ventimiglia-islamici-celebrano-ramadan-in-chiesa/

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 17,02

Già, proprio il Paese con cui anche recentemente il presidente USA nel suo viaggio internazionale ha confermato accordi commerciali, in particolare vendendogli armi per ben 110 miliardi di dollari (sic!) mentre chiude ogni rapporto con Iran e Qatar.

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Trump-a-Riad-vende-armi-a-Arabia-Saudita-per-110-miliardi-di-dollari-fe8367cc-5541-4b6b-9f37-6ed846872f14.html


E a ruota con quest'ultima nazione poi lo ha fatto subito anche l'Arabia Saudita appunto, perché a suo dire darebbe ospitalità a terroristi. Sembrerebbe una barzelletta ma non lo è. Stenderei un velo pietoso su tutti. Per interessi economici e altro veramente pare che i potenti possano dire e fare ogni cosa con chiunque, mettendo al bando coerenza e ciò che davvero è il meglio per i poveri cittadini. Mi spiace dirlo, ma anche per questa vicenda sono profondamente deluso dal nuovo presidente, da come si era presentato in campagna elettorale mi era parso diverso e un poco ci ho sperato.

Anonimo ha detto...

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/schiaffo-dellarabia-saudita-vittime-londra-non-rispetta-1407118.html

Rr ha detto...

Anonimo 19.18,
Trump ha venduto armi all'Arabia saudita SI, perche questo porta soldi in USA, ma NON ha chiuso alcun rapporto con il Qatar, dove c'e' una base USA con più di10.000 addetti (a Doha, la capitale dell'emirato).
L'Arabia saudita, l'Egitto, il Bahrein e lo Yemen han chiuso i rapporti diplomatici con il Qatar, non gli USA. E per quanto riguarda l'Iran, a parole molte critiche, nei fatti ZERO. L'accordo USA-Iran, siglato sotto Obama, e' tutt'ora valido.

Rainews o la centrale italiana delle fake news: la Pravda ai tempi era più attendibile sugli USA che i nostri organi di stampa ufficiali.

Anonimo ha detto...

Papa Francesco: domani pomeriggio inaugura la sede romana di “Scholas Occurrentes”
https://agensir.it/quotidiano/2017/6/8/papa-francesco-domani-pomeriggio-inaugura-la-sede-romana-di-scholas-occurrentes/

Come le Scuole Pie fondate da S.Giuseppe Calasanzio per la formazione dei bambini e dei giovani nell'amore e nella sapienza del Vangelo ?

Anonimo ha detto...

http://www.ilgiornale.it/news/politica/migranti-capo-dei-gesuiti-populismo-trappola-1406917.html
Padre Sosa accusa i populisti: "Sfruttano le pulsioni nazionaliste per erigere muri". E invita ad accogliere i migranti: "Sono una fonte di ricchezza"
Sergio Rame - Gio, 08/06/2017 - 10:17

Anonimo ha detto...

@Rr,

Rainews è solo una tra le tante fonti italiane che riportano tale accordo commerciale. Non mi pare c'entri in questo caso la Prada o essere una centrale di take news. L'accordo c'è stato e non possiamo negarlo. È un fatto. Altre internazionali hanno fatto lo stesso, tipo cbs ma non solo...

http://www.cbsnews.com/news/trump-signs-110-billion-arms-deal-with-saudi-arabia/


Ripeto, difficile non restare basiti su come si possa stipulare accordi di vendita di ARMI (e per ben 110 miliardi di dollari!) con chi viene additato essere tra i Paesi che finanziano estremismi (oltre a centri, scuole coraniche, moschee ovunque in Occidente). Ricordo altresì che gli attentatori dell'11 settembre 2001 alle Torri gemelle erano sauditi. D'altra parte ora si comprende come mai l'Arabia non sia tra i Paesi che hanno ricevuto il muslim ban da parte di Trump.

Sul Qatar è vero che li gli Usa hanno una grande base militare, ma Trump ha immediatamente esultato quando ha appreso che l'Arabia Saudita avrebbe eliminato ogni rapporto col Qatar stesso. Il presidente americano infatti ha espresso la sua soddisfazione dichiarando che "isolare il Qatar può rappresentare l'inizio della fine del terrorismo". Link sotto

http://time.com/4807216/donald-trump-twitter-qatar-terrorism/


Insomma, non criticare l'atteggiamento di Trump mi riesce alquanto difficile, pur essendo io tra quelli che ha "tifato" contro la Clinton. Ma non per questo certi comportamenti dettati da meri interessi economici e in una fase storica come questa in cui si dovrebbero evitare ALMENO di vendere armi a CERTI Paesi, si possono liquidare come di "normale" scambio commerciale, da chi oltretutto sta portando avanti il muslim ban et similia...

lister ha detto...

Trump vende armi all'Arabia Saudita per 110 miliardi di dollari? Bah!...

http://www.lexpress.fr/actualite/monde/amerique-nord/les-ventes-d-armes-a-l-arabie-saoudite-annoncees-par-trump-du-vent_1915254.html

Anonimo ha detto...

MENTRE C'È CHI PENSA A IMMIGRATI E ROM...Fratello e sorella, 68 e 60 anni, morti per la fame in un appartamento di GenovaSi chiamavano Franco e Renata Ricciardi, ed erano genovesi. In cucina c'era un frigorifero, completamente vuoto. Avrebbero dovuto essere seguiti ed aiutati .

http://www.ilpopulista.it/news/7-Giugno-2017/15186/fratello-e-sorella-68-e-60-anni-morti-per-la-fame-in-un-appartamento-di-genova.html

Michele MAcIK Durighello ha detto...

Ripropongo qui una citazione dal libro MONS.LEFEBVRE E IL SANT'UFFIZIO di cui ho accennato anche a Mic recentemente:
"Poiché il fine di questa vita che merita quaggiù di esser chiamata buona è la beatitudine celeste, spetta alla funzione reale, lo Stato, di procurare la vita buona della moltitudine secondo quello che è necessario per farle ottenere la beatitudine celeste; ossia deve prescrivere, nel suo ordine che è quello temporale, ciò che vi conduce e per quanto possibile vietare ciò che le è contrario". Pretendere che gli odierni politici leggano s.Tommaso è temerario ma almeno ribadirlo è necessario.

Anonimo ha detto...

Scholae occurrentes è un progetto che già sponsorizzava in Argentina, praticamente sono scuole per niños de calle o de rua, insomma bambini di strada, molto frequenti in Sudamerica, il programma scolastico si trova on line, basta digitare, sono scuole gestite in genere da curas de calle, preti di strada, operai, sposati, Tdl fino al midollo, chiesa di periferia, appunto, ma, piccolo particolare, qui siamo in Europa, non in Sudamerica..........

mic ha detto...

Di Schoale occurentes parlavamo qui già molto tempo fa. Questo blog è disseminato di segnalazioni e denunce. Ma sembra di lanciar sassi in uno stagno.
http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/search?q=occurrentes

Rr ha detto...

Non ho approvato la vendita di armi, ne' l'ho liquidata come mero affare commerciale. Ho semplicemente puntualizzato che gli USA NON hanno interrotto i rapporti diplomatici col Qatar.
Ma ribadisco che meno si ascolta Rainews, e meglio e', perché emittente piena zeppa di giornalisti comunisti, cattocomunisti, radicali, tutti venduti al Pensiero unico dominante, e propalatori di fake news.

fabriziogiudici ha detto...

La questione è: nessuno vuol difendere Trump a priori. Ma non ha senso commentare la sua politica estera "a caldo", giorno per giorno. Non solo perché, come dice Rr, viene raccontata in modo parziale, ma perché lui stesso pare abbia in mente di procedere "a slalom" e nessuno, per ora, è stato in grado di presentarla in modo coerente. Per esempio: un mese fa, ad un certo punto Trump sembrava un guerrafondaio in procinto di attaccare la Corea del Nord; poi gli stessi giornalisti che denunciavano quel "rischio" si sono resi conti che la flotta non era dove si supponeva: ecco la "gaffe" di Trump. Ma la gaffe era solo dei media, che avevano commentato senza verificare i fatti.

Rr ha detto...

Sempre a proposito di fake news e di emittenti TV o giornali da NON seguire:
vi siete accorti che, mentre fini a qualche mese fa la May era bella, brava e buona, una novella Thatcher sec. i media, man mano che si è mostrata coriacea sulla Brexit, nonché si è avvicinata a Trump, e si è in parte "sfilata" dal vertice NATO e G7, ha cominciato ad essere descritta in termini sempre più negativi, fin a quasi esultare per la perdita della maggioranza assoluta?

irina ha detto...

@Rr,
non solo, l'anno scorso il 16 giugno moriva, poco prima delle elezioni, Jo Cox uccisa da uno squilibrato inglese.
Quest'anno, prima delle elezioni, due stragi a Manchester e Londra per mano del terrorismo islamico.
Qualche domanda me la sono posta: com'è mai che in UK il pre-elezioni é bagnato di sangue? Terrorismo e squilibrati sono sincronizzati sulle elezioni inglesi? Una coincidenza? Può darsi. Non so.
Chi ha consigliato il Primo Ministro,per rafforzarsi, ad indire elezioni? Fiona Hill e Nick Timothy, subito messi alla porta, consigliavano di testa loro Mrs. T.May?
Dal fondo della mia ignoranza, mi sembra che un bel trappolone le sia stato preparato, certamente da qualcuno di cui lei si fidava ciecamente. Ho pensato anche al marito ma, per lui, fare lo sgambetto alla moglie, significa suicidarsi. Non so.
Ora si dice che in molti quartieri, città di ex nazioni europee, non si può entrare causa altri costumi che vi vigono. Per cui non vi è nessun controllo di pubblica sicurezza. Non è da ieri che sento questa giustificazione. Direi qualche anno. Strano che uno stato non organizzi dei piccoli controlli ossequiosi in queste zone. Magari con le squadre della raccolta differenziata o della pulitura delle fogne o della luce elettrica delle strade. Volendo, lo stato anche solo per motivi igenico sanitari deve entrare ovunque ma, non entra. Cioè entrerà pure ma, bendato. Perchè? Perchè in quegli spazi lo stato coltiva la muffa, i virus. Quando allo stato necessita un po' di muffa la ordina e gliele portano a domicilio. Pensieri, domande, intorno a fatti recenti ed a narrazioni ripetute da tempo.

irina ha detto...

Potrebbe essere stato il marito. Magari incastrato con qualche azione speculativo-finanziaria, ricattato: prendi tua moglie e vai. Non so. Ipotesi.

fabriziogiudici ha detto...

Potrebbe più semplicemente essere che un politico o si fa aiutare dallo Spirito Santo - specialmente se si trova in un momento chiave - o va a bagno. E la signora May, qualche anno fa, è stata tra i primi esponenti conservatori inglesi a "convertirsi" sulla via del "matrimonio" omosessuale (come Cameron)...

irina ha detto...

Chiaro, se non c'è lo Spirito Santo c'è il demonio che sta nell'ombra..."Ma chi come cristiano vede i baratri dell'era moderna, vede operare la potenza dei sette demoni, che sono tornati nella casa pulita e vuota e mettono in moto il loro non-essere, costui sa che il compito di esorcista del credente inizia oggi a riacquistare quella necessità, che possedette all'inizio del cristianesimo. Egli sa che in questo campo è debitore di un servizio al mondo e che trascura il suo incarico, se egli aiuta i demoni ad avvilupparsi in quella anonimità,che è il loro elemento prediletto."(J. Ratzinger, Liquidazione del diavolo? in Dogma e Predicazione, p.197,Queriniana, Brescia, 1974)

Anonimo ha detto...

http://www.controinformazione.info/smascherata-dalla-marina-libica-la-complicita-delle-ong-con-i-trafficanti/

Anonimo ha detto...

In una nota ufficiale, il portavoce della Marina libica, l’ammiraglio Ayob Amr Ghasem, sostiene che “chiamate wireless sono state rilevate, una mezz’ora prima dell’individuazione dei barconi, tra organizzazioni internazionali non-governative che sostenevano di voler salvare i migranti illegali in prossimità delle acque territoriali libiche. Sembrava che queste ONG aspettassero i barconi per abbordarli. Le Guardie costiere hanno preso contatto con queste ONG e hanno domandato loro di lasciare le acque territoriali libiche”. Allora non sono illazioni razziste? Allora il procuratore di Catania non è un mitomane xenofobo? O sono tutti nazisti anche quelli della Marina libica? Certo che è fantastico, è bastato che spirasse per qualche giorno il venticello del voto anticipato e guarda che efficienza con i rimpatri diretti?! Minniti deve aver fatto non poca pressione dalle parti di Tripoli: alla luce dell’accaduto, le ONG implicate non vanno incontro ad alcuna sanzione o denuncia?
Gianpiero