lunedì 19 giugno 2017

Video scioccante del papa e altri capi religiosi

Che ne pensate? I prodromi della nuova religione mondiale?


Riporto la chiara replica del lettore PP a chi si ostina a non vedere l'inganno:

E' tutto un fiorire di studi in comune, di iniziative in comune, di liturgie in comune, insomma di fatto sta avanzando a grandi passi il grande inganno di una sorta di religione mondiale umanitaria, praticabile da tutti in nome della pace universale e del bene dei popoli. Una "religione" che sicuramente piace alle Logge e all'ebraismo liberale. E'un'opera assurda, cui certi capi religiosi concorrono per puro calcolo. DAl punto di vista cattolico, tali aperture costituiscono aperta contraddizione con la missione della Chiesa, che deve essere sempre quella di convertire i popoli a Cristo (lo ha detto il Signore risorto in persona). Costituiscono peccato. 
Di queste aperture abbiamo visto come sappia approfittare da tempo l'islam per invaderci al fine di schiacciarci con il numero e sottometterci. Perciò queste iniziative ecumeniche, miranti alla "pace", sono condannate a sortire l'effetto opposto. Si sta preparando irresponsabilmente il terreno a tremendi disordini, a guerre sanguinose, come quelle che vediamo in Siria e Iraq, a meno che ovviamente certi popoli, rincitrulliti dai vizi e dai cattivi maestri laici ed ecclesiastici, non stiano già preparandosi a sottomettersi o a diventare maomettani. A tradire, insomma, con i loro preti per primi.

Ho ritagliato la videata d'inizio e ripreso col fermo immagine altre tre, tra cui Bergoglio...

33 commenti:

Anonimo ha detto...

http://www.timesofisrael.com/top-religious-leaders-urge-followers-to-make-friends-across-faiths/

"I principali leader religiosi invitano i seguaci a "fare amicizia" attraverso le fedi
Papa, rabbini, religiosi musulmani e il Dalai Lama tra coloro che conoscono la conoscenza personale come una cura per i pregiudizi e la diffidenza
Dal personale di Times of Israel 17 giugno 2017, 11:54
Il nuovo museo dell'Olocausto di Salonicco, segno di una città che finalmente abbraccia il suo passato ebraico
Kareem Abdul-Jabbar si unisce all'evento israeliano di Ramadan
Il seminario ortodosso liberale ribadisce l'opposizione al matrimonio
L'uomo è stato ucciso in una sospetta folla in Rehovot
Gene Simmons cerca di fare il gesto rock
Direttore centro-destra francese in ospedale dopo un sospetto assalto
Studente in coma rilasciato da N. Corea era attivo nella sua comunità ebraica del campus
Rabbini all'India influente NY per adoperare intermarri
Le organizzazioni di beneficenza ebraiche predicano tikkun olam ad un volume di 125 milioni di dollari.
In un appello straordinario di questa settimana, i leader religiosi principali di tutto il mondo hanno richiesto l'amicizia interreligiosa "contro le perquisizioni, i pregiudizi e la diffidenza" tra i popoli.
In un video di tre minuti realizzato in collaborazione con Twitter , i firmatari - tra cui Papa Francesco, ex capo del rabbino britannico Jonathan Sacks, il Dalai Lama e il grande musulmano egiziano Shawki Allam - hanno diffuso il loro messaggio in 16 lingue diverse.
L'iniziativa, organizzata dall'Istituto Interfaith Elijah, sotto lo slogan #MakeFriends, cerca di "ridurre la tensione sociale in tutto il mondo stimolando il contatto interpersonale tra persone di diverse fedi", secondo una dichiarazione dell'istituto...
."

continua

Anna

Anonimo ha detto...

Il video è stato pubblicato mercoledì durante una conferenza di Londra organizzata dall'Istituto per lanciare lo sforzo.
In esso, Sacks dice: "Una delle cose meravigliose nel trascorrere del tempo con persone completamente diverse da te è che scopri quanto hai in comune. Le stesse paure, speranze e preoccupazioni ".
Papa Francesco e Rabbi Abraham Skorka parlano di come le loro esperienze religiose sono state arricchite dalla loro amicizia interreligiosa.
Il Dalai Lama dice che "il contatto personale, l'amicizia personale" porterebbe le persone allo scambio di "un livello più profondo di esperienza". Bartolomeo I, Arcivescovo di Costantinopoli, aggiunge: "Siamo chiamati ... a guardare gli occhi degli altri per vedere Più profondamente e per riconoscere la bellezza di Dio in ogni essere umano vivente ".
L'Ayatollah Hassan Al-Qazwini, religioso americano Shia, incoraggia a conoscersi l'un l'altro "per scoprire e esplorare le sue comuni", mentre l'Arcivescovo della Chiesa di Svezia Antje Jackelén spiega: "Questo dovrebbe avviare un processo che impedirà i pregiudizi e dove nuove prospettive e speranze Nato."
Il rabbino israeliano Ashkenazi David Lau ha anche contribuito a un video, in cui afferma che le persone di tutte le religioni devono condividere valori comuni di accettazione e rispetto reciproco.
".....Un secondo video più lungo del vertice emesso dall'istituto comprendeva dichiarazioni di cittadini provenienti da tutto il mondo sui pregiudizi religiosi.
L'iniziativa spera di contrastare la "pericolosa pervasione pericolosa e diffusa che i seguaci delle religioni, oltre alla nostra stessa visione, ci fanno con diffidenza e disprezzo".
Il direttore dell'Istituto di Elijah, il rabbino Dr. Alon Goshen-Gottstein, ha riconosciuto che i testi religiosi non erano sempre utili per eliminare questa preoccupazione.
"Non possiamo negare che nei libri di molte religioni si possono trovare testi non molto aperti, anche ostili, a persone di altre fedi. Pertanto, quando i più importanti leader del mondo invocano l'amicizia, stanno affermando un modo particolare di praticare la religione e rifiutare un'altra ", ha detto."

Anna

Anonimo ha detto...

Che cosa e' la CGIL-CISL-UIL?

Al di la' dell'oceano come usano i mezzi di comunicazione per la giusta causa :
https://www.youtube.com/watch?v=yDnukM8iC48

https://www.youtube.com/watch?v=oN9wijD7yaE

https://www.youtube.com/watch?v=NaXv3j8NuAQ

Anonimo ha detto...

Disgustoso.

Liutprando ha detto...

Io trovo "scioccante" la concezione di ecumenismo del Vaticano II e la diabolica riunione di Assisi voluta da Giovanni Paolo II di cui questo video è una semplice conseguenza.

Gederson Falcometa ha detto...

Sandro Magister, ha pubblicato un testo in portoghese, dove il cardinale Cafarra rappresentando gli altri 3 cardinali parla dei problemi dell'AL, della confusione post-AL e dei dubbia senza risposta chiedendo al Papa una audiencia privata. La data è il giorno 25 di aprile. Vedete:

"A nossa consciência força-nos…"
http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2017/06/19/a-nossa-consciencia-forca-nos…/?refresh_ce

Il testo non appare nelle publicazione della prima pagina fino adesso. Fa un tempo che accompagno Sandro Magister è la prima volta che vedo un testo pubblicato in portoghese. Sarà che ha un significato?

Andrea P. ha detto...

A questo punto, con tale spot, dove ne risulterebbe che ognuna delle verità di fede ha pari valore di merito, di autenticità, pari capacità salvifica, un cristiano cattolico può chiedersi che cosa sarebbe venuto a fare Gesù tra gli uomini (oltretutto imprevidente, senza registratore)...

intendo dire: a far cosa, a parte confondere gli uomini facendosi diavolo o far lo scemo con l'adultera come Bergoglio insegna (per tacer del resto)?

Ma forse, tutto questo (una proposta di verità vale l'altra, con una qualche analogia con il tema gender con identità sessuali interscambiabili) è un nuovo modo di intendere misericordia nella nuova chiesa di Bergoglio.

Ed indubbiamente (i dubia restando senza seguito su altra questione) sarebbero idea di misericordia e di fede e di Chiesa di nuovo corso (ONUsiano, globalista, progressista, pure sorosiano e, con questo pass, diventerà difficile distinguere bene, infatti, le priorità della Chiesa da una qualsiasi delle tante associazioni finanziate ed eterodirette anche da George Soros, già ora sembrando agenda delle priorità condivisa, vedi promozione invasione migranti).

L'impronta bergogliana sulla chiesa è pesante, rendendo il Vaticano più prossimo e conforme agli standard di un nuovo ordine globale.

Un nuovo ordine globale in progress-progressista, in via di definizione e consolidamento generazionale (rimbambimento di massa con cervelli portati all'ammasso anche con indottrinamento sempre più precoce: piccoli confusi saranno i citrulli manipolabili ed obbedienti di domani) ma già pare di vederlo; e lo spot sopra ci calza diabolicamente a pennello.

Anonimo ha detto...

e cosa avrebbero dovuto fare? Dire che bisogna scannarsi uno con l'altro? Vista l'attuale situazione di tensione internazionale, mi sembra il minimo che si cerchi di dare qualche segnale di amicizia tra le fedi. Questo non vuol dire certo che si debba fondare una nuova religione unica mondiale. Ma il messaggio che inviano questi capi religiosi non è quello di un'unica religione, ma di essere "amici" nelle diverse fedi. Insomma mi sembra che spesso si caschi nell'errore di vedere del marcio dove npn c'è. Forse a volte bisognerebbe dare una "pulita" agli occhi con cui si guarda la realtà.

Anonimo ha detto...


A Assise, en 1986, Karol Wojtyla, "saint Jean-Paul II", s'était exhibé en compagnie d'une adoratrice du pénis et autres amateurs de poulets déplumés… Des églises avaient même été attribuées à ces farceurs. A l'époque, le Vatican avait tenté de s'expliquer en arguant du manque d'information… Tu parles ! Bergoglio ne fait que prendre la suite (après Ratzinger). Promiscuité, quand tu nous tiens ! Mais à ce point-là, c'est vraiment du vice.

fabriziogiudici ha detto...

L'anonimo delle 07:28 dovrebbe usare lui stesso la prudenza che suggerisce agli altri e, per esempio, ascoltare il testo del video. Scoprirebbe Papa Francesco che sostiene di "È molto importante, perché la mia vita religiosa è diventata più ricca con le sue spiegazioni, molto più ricca" e si rivolge al rabbino Skorka. Primo: la Chiesa Cattolica è depositaria della Verità e quindi è grave che un Papa dica che un leader di un'altra religione ha "arricchito la sua visione religiosa"; secondo non posso non ricordare la prima cosa che mi insospettì di Bergoglio, e cioè con tutti gli amici rabbini che poteva avere (cosa non cattiva di per sé) se ne è trovato uno che già "sposava" gli omosessuali in sinagoga. Mi chiedo, alla luce dell'omoeresia che dilaga per colpa del Papa, se è questo "l'arricchimento" che ha ricevuto da Skorka.

Ovviamente non c'è niente di male ad avere amici di altre religioni... ne ho sempre avuti, senza che Papa Francesco venisse a dirmelo. L'amicizia si muove su strade che decide lo Spirito Santo, ma va vista - come tutto! - in chiave escatologica: è un modo per portare, dove e quando possibile, Cristo agli altri, anche senza necessariamente dire o fare niente di esplicito, ma vivendola apertamente da cristiani. Tutto il contrario del messaggio che esce dal contesto (perché ovviamente non possiamo far finta che esistano molti altri messaggi sincretistici da parte Francesco), da cui si intende che l'amicizia sarebbe un valore in sé e per sé (poi, l'ultima che parla di "amicizia universale" pare un'indiana, ma parla da massone).

Se poi è un tentativo di scongiurare le guerre e il terrorismo... be', c'è da farsi cadere le braccia. È un tentativo puerile e totalmente umano, da cui Cristo ci ha messo in guardia ("Quando diranno: Pace e sicurezza..."). Se vogliamo la pace non c'è che da pregare e testimoniare Cristo, non ci sono altre strade valide.

Infine, è un messaggio grottescamente ipocrita, nel momento in cui vedo un iman sunnita ed un ayatollah che parlano di amicizia...

PS Avrete notato che a parlare come Ortodosso c'è Bartolomeo e non Kirill.

PPS Sta girando l'ultimo articolo di Magister, in cui si dice che i 4 cardinali hanno di nuovo scritto al Papa il mese scorso, chiedendo anche udienza, senza neanche avere risposta. Niente amicizia per loro. Forse dovrebbero travestirsi uno da imam, l'altro da rabbino, monaco buddista, eccetera... Forse un boa di struzzo aiuterebbe pure ad avere più attenzione.

Anonimo ha detto...

http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2017/06/20/unaltra-lettera-dei-quattro-cardinali-al-papa-anche-questa-senza-risposta/

– Sempre in Italia, a Torino, il sacerdote cattolico Fredo Olivero ha reso noto che il gruppo interconfessionale "Spezzare il pane" al quale partecipa si riunisce una volta al mese a celebrare l'eucaristia in rito ora cattolico ora protestante, con i presenti che fanno tutti la comunione. Si è detto sicuro che questo è il vero "pensiero personale" di papa Francesco, secondo quanto da lui detto il 15 novembre 2015 durante la visita alla chiesa luterana di Roma. Ha aggiunto che il dogma della transustaziazione va riletto in chiave "spirituale" e che, stando a Gesù, la messa la può celebrare chiunque e non solo un ministro ordinato. Don Olivero ha fatto questo "outing" sull'ultimo numero di "Riforma", il settimanale della Chiesa valdese.

Troveremo ancora la luce rossa accanto al Tabernacolo ? Perche' il mio cuore e i miei occhi hanno provato tanta pena nel vedere Gesu' abbandonato da chi che se ne dovrebbe prendere cura , avanzare da solo , per via Merulana , sotto quel modesto reliquiario ? San Giuseppe si prese cura di Gesu' , lo ha protetto , ma Ora , nel 2017 , chi si prende cura del Re dei Re ? Chi lo protegge ? Madre mia Santissima aiutami !

Diego ha detto...

@Anonimo delle 07.28

Un cattolico, che segue alla lettera il Vangelo, non inciterebbe mai allo scannarsi reciprocamente. Nostro Signore ha detto ben altro e ci ha chiaramente detto che il suo Regno non è di questo mondo. Ciò non toglie che se tutti gli essere umani seguissero alla lettera il Vangelo, o almeno non gli andassero contro, il nostro mondo sarebbe uno scorcio di paradiso.
A meno dei maomettani e riti voodoo, tutte le religioni se seguite alla lettera non predicano la violenza ma poi per quanto riguarda la salvezza dell'anima, essa è ottenibile solo per Cristo ed all'interno della Chiesa cattolica.
La pace ottenibile con la non violenza è comunque effimera perché la vera pace è solo attraverso Cristo.
La Chiesa deve adorare, credere, pregare, riparare, e predicare per convertire.
Niente violenza o coercizione ma esempio di vita santa.
Se noi (inteso come intero Corpo Mistico e quindi laici e consacrati) non siamo santi allora come possiamo convertire chicchesia?
Il Venerabile Fr. Gregorio Buhl amava ripetere "Santità, santità. Il resto è vanità, vanità".

Sia lodato Gesù Cristo

Gederson Falcometa Zagnoli Pinheiro de Faria ha detto...

Un'altra lettera dei quattro cardinali al papa. Anche questa senza risposta
http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2017/06/20/unaltra-lettera-dei-quattro-cardinali-al-papa-anche-questa-senza-risposta/

In italiano

Anonimo ha detto...


@ La falsa religione ecumenica, portatrice di guerra

Ma non si limitano solo a questo.
E'tutto un fiorire di studi in comune, di iniziative in comune, di liturgie in comune,insomma di fatto sta avanzando a grandi passi il grande inganno di una sorta di religione mondiale umanitaria, praticabile da tutti in nome della pace universale e del bene dei popoli. Una "religione" che sicuramente piace alle Logge e all'ebraismo liberale.
E'un'opera assurda, cui certi capi religiosi concorrono per puro calcolo. DAl punto di vista cattolico, tali aperture costituiscono aperta contraddizione con la missione della Chiesa, che deve essere sempre quella di convertire i popoli a Cristo (lo ha detto il Signore risorto in persona). Costituiscono peccato.
Di queste aperture abbiamo visto come sappia approfittare da tempo l'islam per invaderci al fine di schiacciarci con il numero e sottometterci. Perciò queste iniziative ecumeniche, miranti alla "pace", sono condannate a sortire l'effetto opposto. Si sta preparando irresponsabilmente il terreno a tremendi disordini, a guerre sanguinose, come quelle che vediamo in Siria e Iraq, a meno che ovviamente certi popoli, rincitrulliti dai vizi e dai cattivi maestri laici ed ecclesiastici, non stiano già preparandosi a sottomettersi o a diventare maomettani. A tradire, insomma, con i loro preti per primi.
Un buon segno, il nuovo passo compiuto dai 4 Cardinali nei confronti del Papa. Devono procedere gradualmente e alzare il tiro poco alla volta, anche per ampliare il consenso alla loro azione nella Chiesa universale. Finora hanno proceduto lentamente, è vero, però non mollano e continuano a mettere in difficoltà il Papa (e chi lo appoggia) e con argomenti molto precisi, basasti sui fatti: Papa Francesco sta creando uno scisma nella Chiesa. PP

Intanto... ha detto...

...ho smesso di destinare l'8xmille a quei settari della cei...
Che la Madonna Santissima ci aiuti!

Anonimo ha detto...

Concordo con Liutprando e con l'anonimo commentatore francese.
Possiamo ad oggi affermare - credo senza tema di smentita - che dalla indefinibile "adunata panreligiosa" di Assisi 1986 in poi (comprese poi quelle del 2002 e del 2011) che traslava nella pratica ciò che documenti conciliari, come ad esempio la Nostra aetate, avevano teorizzato decenni prima, il cammino della chiesa visibile guidata da quei/questi suoi vertici (e che divenne così scritta in minuscolo) si è fatto anche in questo campo via via sempre più distorto rispetto alla vocazione, alla funzione che doveva avere.
Da là in avanti non ci sono stati più limiti. La cronaca di questi anni ne è satura, eppure ancora pare non scorgersi il fondo.
Cordialmente
Romanus

Pietro C. ha detto...

A parte il Vdr che, come al solito, si mette al carro degli altri ma Bartolomeo (il primo tra tutti coloro che parlano) ha uno sguardo e un volto inquietante...

Anonimo ha detto...


… Mais qu’attendre d’autre de Bergoglio, que les hispanophones, ceux d’Argentine notamment — qui n’ont plus aucune illusion sur la vraie nature du personnage —, appellent déjà « El Burlador de la Misericordia, o el Tartufo de Santa Marta » ? Hypocrisie, fourberie, calomnies sans fin contre les catholiques, despotisme, manœuvres tordues, méchancetés en tout genre… On peut se demander si, malgré tout son génie, Tirso de Molina lui-même aurait été capable de concevoir, ornant le front d’un de ses personnages — surtout d'un pape ! —, une telle couronne de « vertus »… C’est bien la preuve que l’imagination est toujours au-dessous de la réalité !

Anonimo ha detto...

Mancano i seguaci di Babbo Natale, la divinità di gran lunga più conosciuta dalle nuove generazioni.

Poi manca un rappresentante comunista, altro credo molto diffuso, .... o forse quello c'è!

LM

Anonimo ha detto...

Non sembrava nemmeno lontanamente possibile, fino a non molto tempo fa, questo scenario preapocalittico, visione stravagante di mistici sempre un po' dubbi. E ora ne constatiamo straniti e angosciati l'inveramento progressivo e rapidissimo.

Anonimo ha detto...

Significativamente manca il Patriarca Kirill...

gianni toffali ha detto...

Preghiamo Allah e Buddha affinché ci liberino dallo scempio sincretista

mic ha detto...

Pio XI nella Quas primas:

... E a poco a poco la religione cristiana fu uguagliata con altre religioni false e indecorosamente abbassata al livello di queste; quindi la si sottomise al potere civile e fu lasciata quasi all'arbitrio dei principi e dei magistrati. Si andò più innanzi ancora: vi furono di quelli che pensarono di sostituire alla religione di Cristo un certo sentimento religioso naturale. Né mancarono Stati i quali opinarono di poter fare a meno di Dio, riposero la loro religione nell'irreligione e nel disprezzo di Dio stesso.

I pessimi frutti, che questo allontanamento da Cristo da parte degli individui e delle nazioni produsse tanto frequentemente e tanto a lungo, Noi lamentammo nella Enciclica Ubi arcano Dei e anche oggi lamentiamo: i semi cioè della discordia sparsi dappertutto; accesi quegli odii e quelle rivalità tra i popoli, che tanto indugio ancora frappongono al ristabilimento della pace; l’intemperanza delle passioni che così spesso si nascondono sotto le apparenze del pubblico bene e dell’amor patrio; le discordie civili che ne derivarono, insieme a quel cieco e smoderato egoismo sì largamente diffuso, il quale, tendendo solo al bene privato ed al proprio comodo, tutto misura alla stregua di questo; la pace domestica profondamente turbata dalla dimenticanza e dalla trascuratezza dei doveri familiari; l’unione e la stabilità delle famiglie infrante, infine la stessa società scossa e spinta verso la rovina.

Anonimo ha detto...

"non avrai altro Dio all'infuori di me" e com'è che dovrei ritenerlo uguale a quello inventato da un beduino 500 anni dopo la venuta di Suo Figlio che è morto e risorto per me?

Avvicendamenti ha detto...

http://www.farodiroma.it/2017/06/20/si-dimesso-revisore-generale-dei-conti-della-santa-sede-libero-milone/

Anonimo ha detto...

http://blog.messainlatino.it/2017/06/don-milani-veramente-una-traccia.html

"è da circa un mese che Mondadori, nella sua prestigiosa collana I Meridiani ha pubblicato in due volumi le opere complete del parroco di Barbiana. Un'opera mastodontica di quasi tremila pagine e del costo di € 140 (QUI) curata dall'esponente della Scuola di Bologna Alberto Melloni, confidente e intimo del s. Padre. L'opera e stata presentata addirittura dal Papa Francesco stesso, con un filmato (QUI) molto favorevole, alla prestigiosa fiera del libro di Milano "Tempo di Libri".

E' gia' piucchessufficiente !

Anonimo ha detto...

http://blog.ilgiornale.it/foa/2017/06/20/la-polizia-tedesca-ordina-non-dite-la-verita-sul-terrorismo/

Anonimo ha detto...

Scrivo in ritardo, forse non legge nessuno...però Mic aveva già visto qualcosa quando pubblicò questo intervento della profezia di FUlton Sheen

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2015/11/mons-fulton-sheen-il-falso-profeta-e.html

cito un passo: «Il Falso Profeta avrà una religione senza croce. Una religione senza un mondo a venire. Una religione per distruggere le religioni. Ci sarà una chiesa contraffatta. La Chiesa di Cristo [la Chiesa cattolica] sarà una. E il falso profeta ne creerà un'altra. La falsa chiesa sarà mondana, ecumenica e globale. Sarà una federazione di chiese. E le religioni formeranno un certo tipo di associazione globale. Un parlamento mondiale delle chiese. Sarà svuotato di ogni contenuto divino e sarà il corpo mistico dell'Anticristo. Il corpo mistico sulla terra oggi avrà il suo Giuda Iscariota, e sarà il falso profeta. Satana lo assumerà tra i nostri vescovi»

Anonimo ha detto...

Il principio architettonico su cui si sta costruendo la nuova Europa, la nuova Italia, la nuova Chiesa si basa sull'assunto che l'identità non è un dato fisso, un essere ed un esser-ci, ma un continuo farsi e rifarsi in una logica di rimescolamento di pro e contro, di contraddittorietà e mutevolezza. Tutto è in divenire non vi è una radice. Se il principio architettonico è il farsi, la radice non può essere che il nulla. Quali nichilismi oggi si sono uniti in una santa alleanza? Quelli che odiano la persona umana che nasce dalla Croce! Odiano l'uomo libero! Islam, socialismo e "chiesa della liberazione" stanno imponendo con la violenza e l'odio mascherati da buonismo e misericordia questa definitiva distruzione della libertà! E questo progetto ha chiaramente una matrice demoniaca! Solo il demonio può odiare la creatura libera perché figlia di Dio! Libera perché anche capace di rifiutare Dio ( Lo ribadisco la libertà vuole anche la sua negazione per essere tale).
Non è solo una battaglia identitaria quella che ci si trova a combattere ma anche una guerra, una crociata, per garantire oggi e domani, ai nostri figli e nipoti la libertà! Difendiamo Atene da Sparta, Roma dai barbari inciviliti, Gerusalemme da Teheran e Mosca da Washington ( sponda Obama). Davide ha battuto Golia, Cristo ci ha dato la speranza: Non praevalebunt!

irina ha detto...

"... Se il principio architettonico è il farsi, la radice non può essere che il nulla..."

Non solo, nel nulla alligna ogni essere. Mi fu chiarissimo durante una conferenza, nella quale l'oratore lodava questa possibilità di crescita infinita ed alternativa dell'essere umano. In natura, la crescita, non è alternativa, è secondo regole ferree. Fuori da queste regole subentra la patologia, l'infezione. La crescita diventa tumorale. Un cancro devastante è quello che intacca, con la sua crescita fuori dalle regole, tutti gli organi di quell'unico organismo umano.Fino al punto che non c'è più reazione contro questa crescita, fuori dalle regole, da parte di nessun organo vitale. Così tutto l'organismo umano soccombe al male. Certamente ci sono le forze rigeneratrici, di riparazione noi possiamo dire, di supplenza ma, bisogna fare attenzione a non strafare da sè soli. La nostra è una cooperazione, è un cercare, a tentoni spesso, la Via affinche la Vita, possa avere la possibilità di risanare.

Anonimo ha detto...

Chi va con lo zoppo....
https://gloria.tv/article/WNXdpFb34Guo3evrgDXJHhTNP

Luigi Rmv ha detto...

Condivido con Diego in risposta ad Anonimo h. 7,28: fa parte del Vangelo l'amore del prossimo, non c'era bisogno di questo spot per attuare il rispetto reciproco.
Tanto più che nel Vangelo l'Amore e' esteso persino al nemico, cosa che nessun'altra religione arriva ad affermare, perché solo Dio poteva arrivare a tanto.

Il rispetto reciproco non c'entra nulla, lo scopo dello spot è la religione unica.
È soprattutto lo scopo di Francesco, perché non credo che i mussulmani vogliano una religione unica, visto che Allah in persona ha scritto che l'islam deve sottomettere tutti.
Inoltre non ci sono stati atti di violenza, né semplici intemperanze di cattolici contro altre religioni, tali da giustificare questo richiamo ai cattolici a rispettarle.
Semmai doveva invitare i mussulmani a non perseguitare e a rispettare i cristiani, attenuando gli effetti nefasti delle insuperabili contraddizioni della loro religione, come fece BXVI.

Inoltre il papa, in altre occasioni, come ben evidenziato sopra, ha fatto sempre capire, in modo esplicito o implicito, di non fermarsi a un messaggio di rispetto reciproco, ma di demolire i pilastri della Chiesa di Cristo che lui rappresenta per un obiettivo, prettamente umano, di fratellanza e pace universale su questa terra.

Libertà, uguaglianza e fraternità, questo è lo scopo della nuova Chiesa di Francesco.

Ogni segno distintivo della nostra religione e'un ostacolo a questo scopo.
Siccome Dio e mammona sono incompatibili, il papa sta facendo prevalere mammona, è chiarissimo e dimostrato da fatti e dichiarazioni innumerevoli.

Ecco perché non si inginocchia davanti al Corpo di Cristo e perché vuole "studiare" nuovi significati per tutti i pilastri del Vangelo, al cine di piegarlo ai nuovi scopi, al mondo.

Ecco perché è un grande traditore di Cristo che ha perso la fede, questa è la triste e comprovata verità.

bEI tempi ha detto...

Quelli in cui i cattolici ed in specie gli enti cattolici ricordavano che le altre
religioni, siano esse "minoritarie" o "maggioritarie", adorino le cipolle o
San Giovanni Battista, credano nella reincarnazione o nelle anime collettive
o nella validita' dei successivi matrimoni religiosi dei divorziati, diano
il sacerdozio alle donne o neghino a neri, indios e orientali il diritto
d' indossare un abito "carmelitano", tutto sono fuorche' vie per il
Paradiso.